LE CINQUE PROPOSTE DI MATRIMONIO PIÙ ROMANTICHE.. BIZZARRE.. INDIMENTICABILI DELLA STORIA

Il matrimonio è da sempre uno dei giorni più belli e felici della propria vita, la coronazione dell’amore vero e l’inizio di una nuova vita condivisa. Il “si, lo voglio” sull’altare rappresenta quel momento sensazionale che ti cambia la vita, ma siamo davvero sicuri che sia questo il “SI” più importante?  Il “SI” da cui tutto ha inizio, detto tra lacrime, singhiozzi, risa e urla (perché, diciamocelo, alle donne piace esagerare!) il “SI” alla proposta di costruire insieme un nuovo futuro forse è un altro: è il “SI” che risponde alla domanda “MI VUOI SPOSARE?”

.
Continue Reading

AAA: ABITO DA SPOSA CERCASI!!

Abito da sposa corto o lungo? 'A principessa' o 'a sirena'? color bianco, cipria o champagne?

 

Scegliere l'abito per il 'giorno del sì' a volte è una vera impresa e ce ne è davvero per tutti i gusti. Per alcune fortunate è amore a prima vista, per altre la scelta è frutto di numerose prove tra un camerino e l'altro. A parte le stravaganti creazioni di stilisti più o meno noti, se avete spulciato su google non avrete potuto fare a meno di notare alcuni abiti a dir poco "creativi".

FullSizeRender 3

 Eccone alcuni per sdrammatizzare lo stress da ricerca infinita...

 1)    L'abito con più di 2000 piume di pavone (Vera Wang's creations): uno degli abiti più costosi  al mondo.

 2)    Palloncini al posto di tulle e raso: attenzione ad aghi e spigoli!

 3)    Floral wedding dress: fiori disegnati su tessuto e... fiori veri per un matrimonio all'insegna  della primavera.

 4)    LEGO wedding dress: per le spose amanti delle geometrie

 5)    Abito con led: nelle cerimonie serali o notturne, ecco come farsi trovare.

 6)    L'abito fatto di documenti per divorzio: questo si che è un buon inizio

 7)    Carta igienica al posto del classico strascico...mmm, originale

 8)    Strascico?! Interamente fatto di perline, perle di vetro e cristalli (Gail Be Design) e,  soprattutto, non è un photoshop!

 9)    L'abito in plastica: ottimo metodo di riciclo di bottiglie, bicchieri e tappi di plastica. Peccato  sembri essere trasparente!

 

Probabilmente questi sono abiti che non indosserete mai perché troppo folli e stravaganti, ma possono ispirare future spose nella ricerca di un abito unico, magari classico con qualche 'personalizzazione' stravagante. D'altronde, ciò che realmente conta è che l'abito sia quello del cuore e che sia "speciale per il giorno più speciale" di ogni donna.

 

 

 

.

IL CAPPELLO?...DECIDE LA MAMMA!!

Ormai non è più un accessorio di uso quotidiano, ma il cappello sfoggiato per le grandi occasioni ha sempre il suo fascino. Ovviamente il cappello è un accessorio impegnativo, se non siete completamente a vostro agio nell’indossarlo il consiglio è solamente uno: lasciatelo a casa!

.
Continue Reading

Matrimonio… e la bomboniera?!

Scatolina d'argento, sacchetto di tulle, statuetta di porcellana ?! Qualunque sia la nostra scelta, non possiamo privarci di una delle tradizioni più antiche della storia dei matrimoni:  la bomboniera!

FullSizeRenderLa bomboniera nasce ufficialmente nel '700,  ma tante sono le testimonianze della sua  presenza anche prima di questi anni. Già nel  1400 era diffusa in Italia l'usanza di scambiarsi  tra le famiglie degli sposi dei cofanetti con  all'interno dei confetti e dall’epoca in molti  hanno portato avanti questa tradizione, tra cui  grandi nomi della storia! Napoleone per  esempio, apprezzò molto il significato della  bomboniera e ne fece realizzare in madreperla  d'avorio e di smalto; lo stesso re Umberto I di  Savoia fece realizzare una piccola scatola  d'argento con monogramma in smalto a fuoco  per le nozze del figlio Vittorio Emanuele con  Elena di Montenegro.

Ma cos’è in fondo la bomboniera, se non un preziosissimo contenitore dove riporre dei purissimi confetti? Certo è che non sono più così purissimi! Un tempo rigorosamente bianchi e solo alle mandorle, oggi di mille colori al cioccolato, pistacchio, limone, cocco e chi più ne ha più ne metta!

Da ricordare è però che, secondo la tradizione, i confetti devono essere dispariSe sono cinque rappresentano la salute, la ricchezza, la felicità, la fertilità e la longevitàSe sono tre simboleggiano la coppia e il figlio. Se il confetto è uno solo rappresenta l'unicità dell'evento. 

Se è vero infine che prende sempre più piede la scelta di realizzare delle bomboniere “utili” come tappi, segnalibri o cornici, è vero anche che nuove ed originali bomboniere stanno pian piano prendendo posto nella storia: le bomboniere solidali. Molte coppie decidono di comprare le loro scatoline portaconfetti dalle varie associazioni no profit per aiutare le ricerche e il supporto ai popoli del terzo mondo. Quale occasione migliore del proprio matrimonio per portare un po' di amore nel mondo? 

.

LA SPOSA DI OGGI: TRA ELEGANZA E VITALITÀ

Altro che cavallo e carrozza... Sono finite le fiabe di Cenerentola! Oggi la sposa n° 1 sa montare in sella con tacco, bouquet e... un abito decisamente poco agevole!! E tu, come vorresti che ti venisse a prendere il tuo principe azzurro??! 

FullSizeRenderL’arrivo in auto elegante, l’abito dal lungo strascico, la veletta hollywoodiana fissata da veri e propri ‘gioielli-fermaglio’ e le ricche composizioni floreali del bouquet.. Siamo sicuri siano ancora in auge?!?! Forse no. Già, perché la sposa di oggi è una sposa perfetta ma.. essenziale. Sono finiti i tempi da principessa! Oggi, più la sposa è sportiva ed alla mano, e più saprà conquistare la sua dolce metà!

Gli uomini, si sa, sono per le moto, il calcio, lo sport ed il viaggio di nozze all'avventura..! Gli uomini cercano eleganza ma semplicità, cura ma freschezza, provocazione ma cortesia. E le donne? Siamo sicuri che le tradizioni siano mutate per assecondare un nuovo gusto maschile e non, piuttosto, per un desiderio della donna di… cambiare???

Ebbene, le spose dicono basta ai matrimoni a fiori e cuoricini, agli abiti eccessivi, al tacco 15, alle infinite ore di trucco e ‘imbalsamazione’ più totale! Le donne scelgono di essere naturalmente se’ stesse e possiamo garantire che i matrimoni più belli sono stati quelli in cui le spose si sono lasciate andare.. Privilegiando semplicità, comodità e divertimento. Cambio dell'abito? Cambio della scarpa? E perché no! La sposa ha il diritto (o il dovere?!) come i suoi invitati di lasciarsi andare, di ballare il rock&roll davanti ai propri nonni e.. di concedersi un drink in più senza preoccuparsi della forma! Attenzione però.. a non esagerare! Il pudore ed il buon costume sono ciò che rendono una sposa ‘di classe’, lasciati dunque trascinare dal tuo matrimonio, dagli eventi, dagli invitati e soprattutto dal tuo neo-sposo.. ma ricorda il portamento: l’eleganza è un misto di disinvoltura, personalità ed educazione.

 

.